youtube ---- facebook ---- ico_bewons
Latin Up – Contributo Medico

“LATIN UP è un’intuizione sagace ed innovativa di Simone Di Pasquale, Personal Dancer professionista, che, dopo aver sperimentato in prima persona il disagio del dolore vertebrale, decide di elaborare una nuova via senza farmaci alla risoluzione a questo problema sociale.
Il mal di schiena è una vera e propria epidemia silenziosa che falcia via, è proprio il caso di dirlo, ogni anno l’1.2% del PIL (Prodotto Interno Lordo) ed insieme all’osteoporosi limita severamente la produttività e l’autonomia individuale con ovvie e dirette ripercussioni sul tessuto sociale.

LATIN UP è un sistema approfondito e dettagliato basato sull’estrapolazione dei passi di danza più utili e funzionali per la colonna vertebrale. Il Personal Dancer incoraggia i ballerini/pazienti a ballare per rafforzare la stabilità della colonna incrementando l’acquisizione dei punti di forza di un ritmo latino finalizzato ad attenuare gli stressors sulla colonna vertebrale e fornire una soluzione reale ed incruenta a molti casi di ernia del disco, colpo della strega, torcicollo, sciatica, cervicibrachialgia, etc.”

 

img_dicono1“È questo l’obiettivo a cui tende la nuova iniziativa LATIN UP presentata oggi in Italia con il sostegno dell’Associazione Internazionale di Medicina Ortomolecolare ed il patrocinio della prestigiosa Associazione a tutela della donna: Universo Femminile di Valeria Mangani. Il progetto esprime la possibilità di creare più salute e consumarne di meno attraverso il ballo inteso come farmaco intelligente del tutto privo di effetti collaterali. È proprio con LATIN UP che la salute si rimette in movimento e a suon di musica, incoraggiando le persone affette da dolori, vertebrali ed osteoporosi a utilizzare il ballo da sala per rafforzare le ossa e rallentare la progressione della malattia. Continua >>

 

 

latinup_riscaldamentolatinup_posturaIl Riscaldamento
Ha lo scopo di preparare i vari segmenti corporei a movimenti più energici e vigorosi, riducendo i rischi di trauma attraverso esercizi di preparazione fatti ad un ritmo lento. Questa fase può durare tra i 5 e i 10 minuti con il raggiungimento di 110 BPM. Gli esercizi verranno svolti in totale sicurezza attraverso posture corrette mediante esercizi ritmici ed allungamenti statici.
tutti gli esercizi di preparazione degli arti superiori prevedono oltre all’appoggio ottimale dei piedi, e al piegamento delle gambe, un forte controllo del bacino in posizione neutra attraverso la contrazione dei muscoli addominali

La Postura
Si consiglia un appoggio ottimale dei piedi, paralleli e divaricati quanto la larghezza del bacino (#01).
Le gambe saranno sempre piegate per evitare che il peso del corpo non gravi sul tratto lombosacrale della colonna vertebrale (#02).
Ogni movimento partirà dalla spinta del tallone a terra per dare una base solida su cui poter svolgere tutti gli esercizi di preparazione, passando dagli arti inferiori al bacino, al busto e agli arti superiori (#03).

 

BACK
/* ]]> */